domenica 27 ottobre 2013

Pellegrinaggio Summorum Pontificum: il Pontificale del Card. Hoyos alla Cattedra, un semplice commento a caldo.

Clima molto semplice, assai dimesso, se qualcuno sperava in una "marcia su Roma" si è proprio sbagliato. Il clero, sempre i soliti, molto di meno rispetto all'anno scorso, ma questa volta chi c'era e perchè ci voleva essere, come il sottoscritto.

Le Cerimonie sono state ben composte, il coro francese ha cantato alla francese (ma non mi va di fargli le pulci), avrei gradito qualcosa di "romano". La Predica di Hoyos, è stata molto bella, accalorato il suo appello al Santo Padre nel ricordagli che anche "noi siamo suo figli devoti".

Il momento più "così", è stato il momento in cui Mons. Pozzo ha letto "il messaggio del Santo Padre", le solite righe che si spediscono dalla Segreteria di Stato, senza calore, senza cuore, firmato dal Segretario di Stato Mons. Parolin, che probabilmente, causa la sua convalescenza, manco avrà visto.

Insomma sembravamo come gli Apostoli quelli chiusi nel Cenacolo prima della venuta dello Spirito Santo, questa immagine è stata più evidente quando la Basilica è stata fatta sfollare a metà della Messa, e andati via quasi con gli stessi sentimenti dei discepoli di Emmaus.

Mah, vabbè, andiamo avanti perchè Gesù verrà, indietro non si torna.





9 commenti:

don Camillo ha detto...

Il momento più bello è stato alla fine quando ci siamo salutati con i fedeli e amici sacerdoti intervenuti. Infondo sono questi i momenti più significativi, quando ci si incoraggia a vicenda, scambiandoci qualche scherzosa battuta. Il momento non è dei migliori, e lo sappiamo, ma è giusto anche non prenderci troppo sul serio!

Anonimo ha detto...

Non ho capito che cos'è successo, laddove dici "la Basilica è stata fatta sfollare a metà della messa".
Scusa la mia ignoranza, non potevo esserci a Roma.

don Camillo ha detto...

Ma niente di particolare, la Basilica "doveva" essere chiusa penso per le celebrazioni del pomeriggio. In ogni caso, anche con la gente in Basilica era impossibile per il turista curioso accostarsi alla funzione, c'erano gendarmi che bloccavano già da metà navata, si poteva accedere solo se si faceva richiesta, e comunque fino alle 11.45.

Anonimo ha detto...

scusi, ho letto che p. Gruner è stato buttato fuori in malo modo da quei gendarmi (un blogger inglese ha scritto "kicked out", quindi "a calci"!).
E' vero ? e sarebbe questa la famosa misericordia verso tutti i membri della Chiesa ? un trattamento che nessuno avrebbe riservato a Kiko o Martinez ?

lz

don Camillo ha detto...

Di chi parliamo? Non conosco p. Gruner. In Basilica nessuno é stato preso "a calci". Sei può essere più preciso.

Anonimo ha detto...

ecco il commento:

(anonimo)
...Thank you so much for the information! This is so sad.. I don't know how this could get better, the Franciscan Friars, Vatican Security trying to kick Father Gruner out of Saint Peter Square..

God help us!
30 ottobre 2013 13:08

sul blog
dove da alcuni giorni si scambiano impressioni e riferiscono eventi dell'incontro Summorum Pontificum:

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/10/un-giovane-sacerdote-porta-il-rito.html#more

Padre Gruner è il famoso "crociato di Fatima", sacerdote canadese, autore del sito
http://www.fatima.org/it/crusader/cr04/cr04it_pg13.asp

già da molti anni perseguitato dal Vaticano.....e ancora oggi lo è ?

uno dei tanti segni della sorridente dittatura che ci allieta i cuori oggidì.....con benedizioni apostoliche preconfezionate e molto "partecipi" nel profondo del cuore, mi pare, all'amore "vintage" di quei "poveri retrogradi... (opp. stolti e tardi di cuore?)" per la Messa antica....non è vero, rev. don Camillo ?
lz

don Camillo ha detto...

Iz, ecco, stiamo parlando di padre Nicholas Gruner. Sono stato ai suoi convegni e lo conosco bene di persona. Ebbene io non l'ho visto, nel coro della Cattedra non sedeva, a meno che non stava tra l'assemblea o magari era nel coro ma sbarbato.

So che ci sono state difficoltà nell'entrare perchè mi è stato detto, così come nell'uscire, ma non so altro. Mi sembra comunque strano che gendarmi abbiano preso a calci un prete in talare a San Pietro. Comunque il commento anonimo che hai riportato non dice molto, e padre Nicholas non mi sembra abbia fatto dichiarazioni pubbliche, comunque sarebbe interessante approfondire la questione.

Su Fatima, la questione è molto dibattuta. P. Nicholas, sostiene con delle prove convincenti che ci sarebbe la famosa "seconda busta" dove la Madonna spiega il Segreto nelle sue tre parti. Ma sappiamo come tutta la vicenda Fatima sia complicata. E' una apparizione che aveva lo scopo di parlare dei Papi e parlare ai Papi. Secondo il mio modesto parere, la verità non la sapremmo mai.
Ad ogni modo siccome la Madonna è viva e vegeta, e parla ancora, e come e quando vuole, è da un po' che non mi occupo più di Fatima.

Per il resto, Messa tridentina ect, coraggio e andiamo avanti!

Luciana Cuppo ha detto...

In riferimento ad Iz del 30 ottobre alle 21:47:

To kick out in inglese e' usato quasi sempre in senso figurato (se fosse stato da prendersi in senso letterale, il commento avrebbe detto literally kicked out). Il commento (anonimo?) recita: Le forze dell'ordine vaticane che cercavano di scacciare padre Gruner da piazza San Pietro; e manco dice ci siano riuscite.
Comunque, piazza, non basilica; e probabilmente per lo stesso motivo per cui i gendarmi allontanano quotidianamente molte persone dalla piazza, cioe' qualche manifestazione che richiede un permesso o un invito, e la piazza viene transennata e chiusa ai passanti. Capita a noi tutti, ed invece di attraversare la piazza dobbiamo circumnavigarla seguendo all'esterno il colonnato del Bernini. Ma i calci proprio non c'entrano: to kick out = scacciare.

don Camillo ha detto...

Grazie Luciana per la tua precisazione che sgombra definitivamente il campo ad ogni equivoco.
E grazie del passaggio, nell'attesa, se vuoi, di un tuo contributo più che desiderato.

Saluti e buona Festa dei Santi a te a a tutti i nostri lettori.